Stretto di Gubal e “relitti”

Stretto di Gubal e “relitti”

Si partirà da Sharm el Sheikh in direzione dello stretto di Gubal verso il reef di sha’ab Abu Nuhas nei cui fondali giacciono i relitti del Carnatic, del Ghiannis, del Chrisoula K. e i resti del Kimon M.

A poca distanza giace anche il bellissimo Rosalie Moeller, nave sorella del Thistlegorm dove, se possibile (alcune aree in questa zona e in particolare quella dove giace il Rosalie sono spesso vietate per disposizioni militari), proveremo ad immergersi.

In quest’area oltre alle innumerevoli immersioni sui relitti si potranno effettuare anche diverse immersioni lungo le pareti dell’isola di Gubal Seghir, nel reef di Sha’ab Umm Usk e altri.

In questa zona è inoltre comune imbattersi in fitti banchi di delfini con i quali poter fare il bagno.

Per concludere la crociera ci muoveremo verso l’area dello stretto di Gubal versante Sinai, per immergersi sul famosissimo Thistlegorm, sul Dunraven e/o nel parco marino di Ras Mohammed.

Questo itinerario è consigliato a subacquei con un minimo di esperienza e brevetti idonei in particolare per le immersioni su relitti.

Per chi pratica solo snorkeling questo è l’unico itinerario meno indicato.

Il sabato, nel pomeriggio, gustandoci gli ultimi gustosi snacks preparatici dal nostro cuoco, rientreremo in porto dove pernotteremo e per chi lo vorrà la sera sarà l’occasione per visitare Sharm, fare qualche compere e cenare in qualche grazioso e selezionato locale.

La mattina di domenica, in base al vostro orario di rientro, dopo la colazione ed i saluti di rito, organizzaremo il transfer per l’aeroporto su bus privato.

2016-04-10T10:15:51+00:00

Scrivi un commento