La cucina

La cucina, funzionale, spaziosa e attrezzata anche per la raccolta differenziata è stata studiata in vero stile italiano.

I prodotti che utilizziamo sono solo di prima qualità.

La frutta, la verdura (rigorosamente di stagione) e la carne (manzo, agnello, pollo) vengono scelti ed acquistati freschi direttamente da noi poco prima della partenza direttamente al mercato di El Tur.

Il pesce che mangerete a bordo è solo ed esclusivamente fresco, spesso acquistato direttamente in mare dai pescatori locali.

Siamo specializzati in cucina per vegetariani, vegani e celiaci (comunicateci le vostre preferenze o intolleranze alimentari al momento della prenotazione) che non avranno quindi problemi nell’alimentazione a bordo. E’ però bene sapere che alcuni prodotti come farine senza glutine, saitan, preparati a base di soia, prodotti per diabetici etc. spesso non sono disponibili a Sharm. Normalmente sopperiamo a ciò senza problemi tramite opportune lavorazioni dei prodotti freschi ma se avete necessità specifiche di prodotti “particolari” per la vostra dieta chiedetecene preventivamente l’eventuale disponibilità.

Quando possibile il nostro cuoco preparerà pizze dolci e salate, pasta fresca, agnolotti di carne e gustosi gnocchi (tutto rigorosamente espresso e fatto a mano su ricette italiane).

Caffè italiano fatto con la moka e caffè espresso (a pagamento) e parmigiano o grana non ce li facciamo mai mancare!

Durante l’aperitivo, quando disponibili, useremo anche prodotti provenienti direttamente dall’Italia (prosciutto, salame, formaggio, prosecco, etc..). Per chi abbia voglia di portare qualcosa dall’Italia per condividerlo durante l’aperitivo è il benvenuto (non ci sono problemi all’importazione di formaggi, salumi o alcool in Egitto!).

L’acqua che abbiamo a bordo è ACQUA POTABILE e questa viene utilizzata anche per la pulizia delle vettovaglie e per i risciacquo (meticoloso) della frutta e verdura. Per questo motivo da noi è possibile mangiare verdura cruda senza pericoli!

By | 2016-03-24T17:04:22+00:00 gennaio 25th, 2016|Categories: Approfondimenti|0 Commenti

Scrivi un commento